Museo Natè-Osservatorio Naturalistico - Montebello di Torriana (RN)

Natè nasce nel 2014 dall’unione del Museo della Tessitura di Torriana e dall’Osservatorio Naturalistico della Valmarecchia. Il suo scopo è quello di permettere ai visitatori di conoscere tutti gli aspetti naturali, culturali e delle tradizioni della Valmarecchia.
Il Museo della Tessitura nasce nel 2007 a Torriana attraverso un corso serale di tessitura artigianale, quello che oggi è diventato un vero e proprio Museo/Laboratorio della tessitura per approfondire le tecniche e le molteplici combinazioni. Si allarga poi nel 2014 con la creazione di una sezione dedicata al primo piano dell’Osservatorio Naturalistico. Questa nuova sede viene allestita con telai antichi, ricostruzioni di utensili e filmati che permettono al visitatore di conoscere e capire l’arte della tessitura nella Valmarecchia.

L’Osservatorio Naturalistico e l’Oasi Faunistica di Torriana e Montebello nasce nel 1993 per la tutela e l’osservazione di una parte del territorio “ad alto grado di naturalità”, dove vivono un gran numero di specie animalo e vegetali, quali mammiferi, rettili, uccelli, querceti, orchidee, vegetazione di stagno, ecc.
L’Osservatorio Naturalistico è un centro che nasce con finalità didattiche e scientifiche, propone attività di animazione e di educazione ambientale finalizzati a promuovere modalità più consapevoli di interagire con l’ambiente e il territorio.
Nelle sale espositive sono rappresentati i diversi ambienti naturali della Valmarecchia con ricostruzioni del fiume Marecchia e della Valmarecchia, dalle sorgenti alla sua foce, con la riproduzione della flora e della fauna corrispondente, mentre nell’area verde esterna è presente un anfiteatro utilizzato come suggestiva aula verde, un innovativo percorso sensoriale sia interno che esterno alla struttura per i diversamente abili e un ampia area pic nic attrezzata per trascorrere momenti di svago e relax all’aria aperta.

Le proposte di Natè sono rivolte a realtà scolastiche ed extrascolastiche e hanno lo scopo di sviluppare un iter educativo finalizzato a far nascere negli studenti una diversa sensibilità nella comprensione e interazione con l’ambiente e la cultura, mediante una didattica attiva che prevede un coinvolgimento emotivo e sensoriale, l’esplorazione, il gusto della scoperta e il gioco.

Si consiglia inoltre di visitare Il Museo del Miele di Montebello: un progetto in divenire, che muove i primi passi all’interno di un’idea condivisa e integrata, il “Museo diffuso di Poggio Torriana”.
Il miele è il prodotto principe dell’attività di raccolta delle api e i legami tra l’uomo e questi insetti, risalgono ai primi millenni della storia.
Gli sciami naturali di api e l’allevamento poi, hanno rappresentato per secoli, o meglio per millenni, le sole fonti di sostanze zuccherine nell’alimentazione umana. Intorno al laborioso insetto sono nate credenze popolari, tradizioni e usanze; il comportamento delle api, riunite in particolari forme societarie, ha suggerito suggestive comparazioni con le organizzazioni sociali umane.
La produzione del miele, con gli stretti legami all’ambiente naturale e a quello antropizzato, in particolare all’attuale difficile rapporto con l’agricoltura, rappresenta oggi un motivo per fermarsi a pensare alla gestione del territorio, alla sensibilizzazione delle nuove generazioni dei temi dell’ambiente e delle sue fragilità. Il Museo del Miele di Montebello raccoglierà documentazione, testimonianze, tradizioni e tipicità locali, farà conoscere il miele e il suo utilizzo, l’attività della sua produzione, l’apicoltura, e i suoi legami con il territorio e l’agricoltura. Inoltre, promuoverà momenti partecipati, anche in collaborazione con associazioni locali, con proposte a tema per coinvolgere i soggetti interessati ed, infine, proporrà alle scuole del territorio (e non solo) progetti didattici legati ai prodotti dell’alveare, alla loro produzione ed al loro utilizzo.

Indirizzo

  • Indirizzo: via vicinale Scanzano, 4
  • Città: Montebello di Torriana (RN)

Contatti

  • Tel: Tel 0541 675629 – 347 4110474
  • Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.