Abbazia di Pomposa

sconto del 50%

IL MONASTERO BENEDETTINO NELL’ISOLA POMPOSIANA
Faro di arte e spiritualità nel Medioevo padano

Quello che svetta fin da lontano sul piatto orizzonte padano è il campanile dell’Abbazia, prodigiosa creazione del maestro Deusdedit (1063) prototipo dell’architettura romanico-padana. Annuncia lo straordinario complesso che, pur mutilato rispetto all’assetto originario, conserva un’altissima qualità artistica e può essere a ragione considerato come uno dei capisaldi della storia artistica del Medioevo padano, sia per quanto riguarda l’architettura che la pittura.

Il percorso di visita si articola fra chiesa abbaziale di Santa Maria, opera del Maestro Mazulo, sala capitolare, refettorio, sala delle Stilate e dormitorio (oggi Museo Pomposiano) che descrivono l’ambito del chiostro, cui si collega, a fronte della Chiesa, il palazzo della Ragione.
Scrigno di memorie, la facciata della chiesa è animata dall’atrio impreziosito, alla maniera orientale, da bacini di ceramica, da reimpieghi di marmo, da decorazioni in cotto con animali e figure simboliche. Ma è negli interni della chiesa, del refettorio, della Sala Capitolare, che l’incanto mistico del monastero si accende dei colori e delle suggestioni dei vasti cicli di affreschi, fra i più eccelsi del medioevo italiano: dal catino absidale, opera di Vitale da Bologna, alla Sala Capitolare di scuola giottesca, al Refettorio attribuito a Pietro da Rimini.

Indirizzo

  • Indirizzo: Via Pomposa Centro, 12
  • Città: Codigoro (FE)

Contatti

  • Tel: +39 0533 719119
  • Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.